20 November 2016

Le banche Italiane considerate a rischio, perche'?

Dalla crisi finanziaria del 2007, l'Italia, e non solo, ha visto un lungo periodo di crisi economica durante il quale le banche hanno deteriorato notevolmente il credito erogato alle famiglie ed imprese. 

Non 'e una novita': la disoccupazione e' andata a livelli record, la gente ha perso il lavoro e non puo' piu' pagare le rate del mutuo alla banca. Moltissime aziende sono fallite o sono in perdita e non possono piu' pagare alla banca i loro debiti.  

In tutti questi anni le banche hanno svalutato il valore di questi crediti di un 50% del loro valore originale, mettendoli come un attivo. 

In realta' questi crediti sono stati molto sopravvalutati dalla banca stessa, il loro valore reale dovrebbe essere del 20% e non del 50%, in quanto le speranze di riavere i soldi prestati ad aziende che stanno per fallire o a famiglie senza lavoro, sono molto basse. 

Ora se le banche valutassero i crediti deteriorati al loro valore reale, il valore del capitale delle banche si ridurrebbe notevolmente con l'immediato fallimento.  


Posted by: Luca Boscolo



COMMENTS LIST




ADD NEW COMMENT



Name and Surname:

 
Email:

 
Website:

Comment:

 
Insert the above Anti-spam code: